Il titolo è volutamente provocatorio, in effetti in questo articolo espongo il mio personale punto di vista, ma devo dire che ho parlato con diverse persone che più o meno la pensano come me.

Sono d’accordo con tutti voi, amanti di AdBlock e meno, che certi siti sono pressochè inutilizzabili per la presenza insistente di annunci pubblicitari, banner, ads, popup e quant’altro… I più odiosi sono quelli dove come messaggio pubblicitario vengono utilizzati video o audio che partono in automatico quando meno ce lo si aspetta… Magari con millemila schede del browser aperte ad un certo punto si sente una voce che inneggia ai soldi facili o a metodi per ingrossare il proprio *** o per trovare s**so sicuro, e no, non nel senso di “protetto”, ma nel senso di “sicuro di farlo” !!

In questo frangente Chrome ci viene incontro mostrando una piccola icona vicino al titolo del tab che sta riproducendo audio, come mostrato nell’immagine qui sotto e possiamo facilmente interrompere la riproduzione automatica.

icona audio mostrata sulla tab in Google Chrome
Icona che mostra la tab del browser che sta riproducendo contenuti audio

In ogni caso, però, è scocciante e potrebbe spingere molti ad optare per AdBlock e pure io a volte ci ho pensato.

Dopo questa introduzione allora perchè sono convinto che AdBlock sia un problema per la rete? Presto detto, molti siti si mantengono con le pubblicità e quindi, senza ingressi la voglia di aggiornare il sito e mantenerlo va sparendo. A volte con gli annunci si riesce appena ad ammortizzare una parte dei costi del dominio, oppure, in siti molto visitati, si può anche guadagnare in modo da poter reinvestire in nuovi articoli, tempo da dedicare per migliorare il sito e fornire un servizio sempre migliore! In pratica i “fastidiosi” annunci ci permettono di avere contenuti interessanti e sempre aggiornati da poter leggere e consultare.

Ma mi spiego meglio, se riesco.