Da sempre si è abituati all’utilizzo di Client di posta come Outlook Express, che è poi diventato Windows Live Mail ed ora solo Outlook, oppure Mozilla Thunderbird, ma non solo. I client di posta permettono di impostare vari account e quindi di ricevere le e-mail da tutti gli indirizzi che nel tempo avete creato. Quello del lavoro, quello per la scuola, quello per lo spam e le newsletter più o meno interessanti, etc…

Utilizzando client Desktop come quelli sopra citati è facile che i messaggi e-mail vengano scaricati direttamente sul PC e non siano poi accessibili da altre postazioni che non il PC stesso. Naturalmente è possibile evitare questo, impostando correttamente gli account, ma qualora vi trovaste senza il vostro PC, dovreste accedere via web e ogni account ha i suoi dati di login, il suo indirizzo e-mail da cui potreste rispondere, se volete rispondere da un altro dei vostri indirizzi dovete inoltrarvi la mail, ma lasciamo stare le motivazioni e passiamo alla soluzione.

Cosa offre Gmail

Il servizio Gmail di Google di cui si parla qui serve ad ovviare alle difficoltà sopra descritte e con poche e semplici impostazioni, permette di ricevere tutti i messaggi all’interno di un unico account; è quindi possibile accedervi da qualsiasi dispositivo in qualsiasi momento. Questo con e anche senza connessione ad internet, anche se senza connessione, solo se attiva la modalità offline, impone delle limitazioni, come è ovvio che sia.

Gmail offre la possibilità di ricevere le email di vari vostri account direttamente, senza dover visitare la pagina web del singolo provider e permette anche di rispondere direttamente dallo specifico indirizzo a cui la mail è stata ricevuta. I vari account possono essere altri account Gmail, ma anche account di diversi provider che forniscono il servizio POP3.

Alert Prima di passare alla procedura, è necessario sapere che non tutti i provider di posta elettronica permettono liberamente di scaricare i messaggi dai propri server utilizzando client di posta (che siano Outlook, Thunderbird o, in questo caso,  Gmail).

Passi preliminari

Prima di tutto serve avere un indirizzo mail da cui scaricare la posta, che non sia quello di Gmail in cui vogliamo scaricarla. Semplice e banale.

Serve anche conoscere il server POP3 del provider di posta da cui vogliamo scaricare le e-mail, solitamente viene fornito negli help, nelle guide, oppure si può richiedere direttamente all’assistenza di chi offre il servizio di posta elettronica. Di seguito una check list di quello che vi serve, con annesso esempio:

  • Account Google/Gmail: nome_utente@ gmail .com con Nome Utente e Password relativi
  • Indirizzo e-mail da cui volete scaricare la posta: nome_utente@ altro-dominio .it con Nome Utente e Password relativi
  • Server POP3 di altro-dominio: mail .altro-dominio .it e porta (solitamente la 110)

Una volta in possesso di questi dati, si può iniziare!