Tramite questo link è possibile scaricare i file di esempio: troverete un archivio .7zip che include i seguenti file, più avanti vedremo dove posizionarli una volta estratti per “installare” il wizard.

  • Implementation: PREFIX_MODULENAMEACRONIM.c
  • Public Interface: PREFIX_MODULENAMEACRONIM.h
  • Private Interface: PREFIX_MODULENAMEACRONIM_Priv.h
  • Shared Interface: PREFIX_MODULENAMEACRONIM_Shar.h
  • Generatore Wizard: wizzard.json

Generatore Wizard

Il file generatore Wizard è colui che permette la generazione dei file di codice e la loro inclusione nel progetto, partendo dai file template. Il file è in formato json e si compone di diversi elementi:

  • I parametri che definiscono il Wizard e le informazioni che visualizza
  • Un parametro “options” che include la lista delle chiavi utilizzate per sostituire i placeholder nei file template
  • Un parametro “pages” che determina il numero delle pagine (e quindi dei passaggi) per la definizione dei file che verranno generati. In questo caso le pagine sono 2: una per raccogliere i dati che configurano i template per la generazione dei file, l’altra per permettere di inserire questi file nel progetto direttamente dopo che sono stati generati ed in automatico.

“Installazione” del Wizard

I file scaricati in precedenza, perchè siano riconosciuti da Qt Creator come Wizard, devono essere posizionati in percorsi specifici dipendentemente dal sistema operativo utilizzato.

  • WINDOWS 7/8/10: C:\Qt\Qt5.10.1\Tools\QtCreator\share\qtcreator\templates\wizards\classes
  • LINUX (Ubuntu): ~/.config/QtProject/qtcreator/templates/wizards/

In questi percorsi create una cartella con un nome che potrebbe essere cModule e copiate i file estratti in precedenza, riavviate Qt Creator e troverete il nuovo template.

Potete utilizzare questi file come esempio e creare i vostri template pronti all’uso. Se effettuate modifiche e volete verificare vengano riconosciuti correttamente avviate Qt creator con il seguente parametro:

-customwizard-verbose

In questo modo all’avvio vedrete i messaggi di log del parsing dei template.

Per altre informazioni e rimanere aggiornati potete consultare la guida ufficiale.