Questo sito utilizza i Cookie. Clicca su Accetto per consentirne l'utilizzo, altrimenti in Info trovi maggiori informazioni.

Gmail

 

Se pensi che questa categoria possa interessare ai tuoi amici condividila come preferisci:



 

Gmail è uno dei servizi chiave offerti da Google, qualche piccolo consiglio forse posso darlo anche io!

 


Di seguito gli articoli della categoria ed il relativo numero di visite:

Creare ed Utilizzare le Etichette in GMail







 

Le etichette sono un ottimo strumeto per catalogare i messaggi in GMail. Se siamo abituati ad utilizzare un client di posta come potrebbero esserlo Outlook Live Mail o Thunderbird, all'inizio le etichette ci lasceranno un po' spaesati, in quanto nei client citati, le mail vengono fisicamente sposate, per essere organizzate, nelle varie cartelle.

In GMail il funzionamento è un po' diverso, perchè sebbene le etichette possano rappresentare le cartelle dei classici client di posta, il loro funzionamento è un po' differente. In Gmail ogni singola e-mail, infatti, non si trova "in un'unica cartella", ma si può "trovare in diverse cartelle" in quanto possiamo applicarle più di una etichetta; anche la segnatura "Posta In Arrivo" è un'etichetta. Ok, vi ho confuso le idee.... ma era solo per fare il paragone con le cartelle... 

 

Attualmente in Gmail si può utilizzare una divisione semi-automatica e comunque in parte configurabile dei messaggi in posta in arrivo che è mostrata nell'immagine seguente. In ogni caso questa suddivisione non interferisce con le etichette e sarebbe solo una "cosa in più" che, sinceramente, a me non piace molto! 

 

gmailEtichetteAutomatiche

 

Questa suddivisione si ottiene impostando la visualizzazione "Predefinita" in GMail come indicato nell'immagine seguente:

 

visualizzazioniPostaInArrivoGmail

 

e si può personalizzare cliccando sul tasto '+' indicato nell'immagine a inizio articolo (infatti compare una finestra riportata sotto), oppure tramite le impostazioni di GMail. 

 

impostazioniVisualizzazionePredefinitaGmail

 

In ogni caso, come anticipato, questa visualizzazione non mi piace e preferisco utilizzare quella chiamata "Email Speciali In Alto", che suddivide la casella posta in arrivo in due parti: quella in alto per le e-mail contrassegnate come speciali (con la stellina) e lasciate in "Posta in Arrivo", una parte in basso dove ci sono tutte le altre mail appartenenti alla casella "Posta in Arrivo". 

Per tornare al discorso delle etichette, per chiarire come funzionano, possiamo immaginare che tutti i messaggi di posta risiedano in un unico "posto" e possiamo etichettarne ognuno con uno o più "cartellini" per poi richiamare tutti quelli di un singolo gruppo.

 

Di default ci sono alcune etichette che non gestiamo noi; almeno non per l'applicazione ai messaggi, anche se possiamo gestirene la visualizzazione o meno nell'elenco sul lato sinistro dell'interfaccia di Gmail. Tramite questo link ci possiamo spostare nella gestione delle etichette, altresì raggiungibile dalle impostazioni di Gmail. Qui possiamo vedere che le etichette sono raggruppate in diversi gruppi:

  • Etichette del sistema: Sono quelle che esistono di Default fra cui troviamo anche "Posta In Arrivo".. eh, si, anche questa è un'etichetta!
  • Categorie: Sono quelle utilizzate per la suddivisione per la visualizzazione della "Posta InArrivo" in modalità "Predefinita"
  • Cerchie: Sono quelle ricevute dai contatti presenti nelle diverse cerchie di Google+
  • Etichette: Sono, finalmente, le etichette personalizzate che possiamo applicare, anche più di una, ad ogni singolo messaggio per ritrovarli quando serve. Vediamo poi alcuni esempi.

 

Per ripetere il funzionamento delle etichette ipotizziamo di avere tutti i messaggi insieme, raccolti in un unico contenitore, ad ogni messaggio sono aggiunti uno o più cartellini, le nostre Etichette, con i quali è possibile recuperarli suddivisi nei differenti gruppi di appartenenza. E' chiara come definizione? Non so effettivamente se mi sono spiegato bene :-( 

 

 

 

Logica delle Etichette Personalizzare

In questa parte dell'articolo, voglio mostrare un esempio che ci aiuti a capire come creare un'etichetta, personalizzarne la visualizzazione e gestirne anche il raggruppamento, con categorie e sottocategorie di etichette.

Per ritornare al paragone con le cartelle, si creano le etichette annidate come se fossero delle sotto directory del file system in cui archiviare messaggi, ma con la differenza che un messaggio potrebbe trovarsi all'interno del gruppo dei messaggi contenuti in questa sotto cartella, ma sarebbe altresì visualizzabile nella cartella al livello superiore (se etichettato anche con questa label) oppure addirittura in un'altra cartella se etichettato con un'altra label. L'esempio spero chiarisca questo concetto che è complicato a spiegarsi, ma molto semplice ed intuitivo una volta visualizzato!

Supponiamo di voler archiviare i messaggi relativi alle prenotazioni per le ferie e quindi creare un'etichetta "Ferie", poi all'interno di questa suddivisione, vogliamo dividere i messaggi in base all'anno in cui queste ferie sono state fatte (creeremo le etichette "2013" e "2014". All'interno di questa suddivisione vogliamo però indicare anche a quale singolo evento o viaggio le e-mail delle prenotazioni si riferiscono.

Parallelamente vogliamo raggruppare questi messaggi anche sulla base di ciò a cui sono riferite, per esempio creeremo le etichette "Prenotazioni Hotel" e "Prenotazioni Viaggi" al di sotto dell'etichetta "Prenotazioni". La situazione è rappresentata dall'immagine che segue, per ribadire la differenza con le cartelle del file system di un tradizionale client di posta ho usato una rappresentazione  "a file system" :

 

alberoEtichette

 

 

La differenza nell'utilizzo delle etichette consiste nel fatto che una singola e-mail, per esempio quella della conferma di prenotazione di un albergo, potrebbe essere classificata con tutte le seguenti etichette:

 

AssergnazioneEtichetteMail

 

e può comparire ogni volta che si richiama uno di questi raggruppamenti. Differentemente, se fosse in una cartella fisica nel file system di un client tradizionale di posta elettronica, questa mail sarebbe archiviata in un unico di questi posti e per trovarla dovremmo navigare nel file system fino a raggiungerla "fisicamente" (fra virgolette per la logica di funzionamento del file system).

 

 

Creare e Personalizzare le Etichette

  • Andiamo nelle impostazioni (icona ad ingranaggio) di Gmail e selezioniamo il tab Etichette.
  • Spostiamoci nella sezione Etichette e da qui possiamo gestire le etichette che abbiamo già creato, modificandole, eliminandole o selezionando se mostrarle o meno nel menù sulla sinistra dell'interfaccia grafica di GMail.
  • Per creare una nuova etichetta basta utilizzare il tasto "Nuova Etichetta" seguire la procedura.
  • Possiamo annidare le etichette spuntando la casella "Nidifica etichetta in:" e selezionando l'etichetta che deve contenere quella nuova.
  • Confermiamo cliccando su "Crea" ed ecco creata la nostra etichetta, pronta per essere applicata ai messaggi manualmente oppure in automatico grazie ai filtri. Qui la guida per i filtri automatici.

 

Ecco come dovremmo vedere la sezione Etichette  nelle impostazioni di Gmail ricreando l'esempio descritto con i relativi possibili settaggi di ogni etichetta:

 

etichetteEsempioDescritto

 

 

All'inizio la suddivisione delle e-mail con le etichette potrebbe creare qualche disagio in quanto utilizza una logica un po' diversa dal consueto, ma poi, una volta abituati (e si fa presto!) il pensare di gestire le e-mail in una suddivisione a directory non sarebbe più concepibile!!! Provare per credere!

 

 




Se ti è piaciuto questo articolo condividilo come preferisci, oppure lascia un commento!!

Parliamo di come si può essere sicuri che i rimedi si acquista on-line sono sicuri. Senza dubbio, uno dei luoghi emozionante, dove le persone possono acquistare farmaci è Internet. Ci sono farmaci variante per ogni malattie. Kamagra è un farmaco prescritto per il trattamento di diverse denunce. Cosa ne pensi "http://journal-info.net/buy/levitra-online.html "? Dove è possibile avere informazioni dettagliate su "buy levitra online "? Le questioni, come "buy levitra ", si riferiscono a vari tipi di problemi medici. Vivere con la disfunzione erettile può essere un vero problema. Ci sono farmaci variante per risolvere la disfunzione sessuale maschile. Il farmaco è per voi. Mai dare ad altre persone, anche se i loro reclami siano uguali ai suoi.

Mi hanno rubato l'indirizzo Gmail...







...Qualcuno legge le mie e-mail....

 

...Danno il mio indirizzo mail spacciandolo per proprio...

 

 

...Ricevo le e-mail di un'altra persona, sicuramente qualcuno riceverà le mie ...

 

...

 

Queste sono alcune delle frasi che ho visto e sentito qua e là per la rete e non...

Mi è capitato più volte di sentire persone che, dopo avermi dettato il loro indirizzo Gmail, mi correggono osservando che l'ho digitato o riportato senza il famigerato punto che divide il nome dal cogome (per i fortunati che sono riusciti ad accaparrarsi tale indirizzo, io ai tempi della beta di Gmail manco ci pensavo ed ora un po' lo rimpiango!!).

Al che io, per fare "il simpatico", lo riscrivo con 6 punti sparsi qua e là fra le lettere del loro indirizzo mail e ci aggiungo pure un +metto.i.punti.dove.voglio (ovviamente appena prima di "@gmail.com") !!

 A parte gli scherzi, visto che non è solitamente gradita come gag, scrivo questo articolo perchè ancora oggi tanti non sanno che per gli indirizzi Gmail, i punti "non contano nulla"  ed è riportato nella guida proprio qui !!

 

Per chiarire, come nella guida, posso fare questo esempio; se il vostro indirizzo mail è nome.utente@ gmail.com, anche tutti i seguenti lo sono:

  •  n.o.m.e.u.t.e.n.t.e@ gmail.com
  • no....me..utente@ gmail.com
  • nomeutente@ gmail.com
  • e così via... potete mettere tutti i punti 

 

Il perchè di questo non ha fonti ufficiali, ma le mie ipotesi sono queste, in ordine di importanza:

  • Se il mio indirizzo è nomeutente@ gmail.com sarei poco felice del fatto che qualcuno possa averne una versione con un solo punto in più... Supponiamo che fornisca ad un amico il mio indirizzo e lui per errore lo scriva mettendo un solo punto in più che separa nome e cognome.... Potrebbe inviare comunicazioni "sensibili" ad uno sconosciuto!! Ovviamente potrebbe farlo anche se aggiunge una lettera che non sia un punto, ma in questo caso allora ogni cosa è possibili... Diciamo che sbagliare il punto è statisticamente più probabile!
  • Possiamo facilmente suddividere i messaggi ricevuti in base all'indirizzo che forniamo. Per esempio, se utilizzzassi lo stesso indirizzo e-mail per lavoro e per le mie comunicazioni personali, potrei fornire la versione con il punto ai colleghi e la versione senza agli amici...

e gli amici che sono anche colleghi? Posso differenziare le mail dei colleghi e quelle del capo? Potrei fornire indirizzi con punti sparsi qua e là, ma poi mi ricordo se il punto è prima o dopo chi è la categoria a cui l'ho fornito? Io no di sicuro!!

Per questo ci viene in soccorso la seconda possibilità che Google ci fornisce per gli indirizzi Gmail, l'utilizzo del carattere '+'  (più) !!

 

 

Negli indirizzi Gmail è possibile introdurre una stringa (senza spazi) a piacere in seguito alla digitazione del carattere '+' in coda all'indirizzo e-mail e prima della parte Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.'. Per chiarire, come prima, propongo un esempio (questo nella guida ufficiale non l'ho trovato, ma magari è sfuggito a me!).

Se il vostro indirizzo mail è nomeutente@ gmail.com, eventualmente con tutti i punti che volete, introdotti dove volete, anche tutti i seguenti lo sono:

  •  nomeutente+lavoro@ gmail.com
  • nomeutente+casa@ gmail.com
  • nomeutente+Amici.poco.simpatici@ gmail.com
  • nomeutente+Amici-simpatici@ gmail.com
  • nomeutente+E.tutto.quello.che.voglio.scriverci.qui@ gmail.com
  • e così via... potete scrivere quello che volete senza spazi dopo il carattere '+'

La possibilità di aggiungere una stringa al vostro indirizzo vi permetterà di differenziare le mail ricevute e filtrarle facilmente. Per esempio è possibile registrarsi a servizi online di cui vi interessa solo poter accedere ad un contenuto disponibile previa registrazione, ma non volete che la vostra casella mail venga "spammata",  con un indirizzo del tipo:

nomeutente+spam@ gmail.com

in modo da filtrare ed eliminare (o quello che volete... conoscete i filtri Gmail?! Magari ci farò un prossimo articolo.....) i messaggi ricevuti all'indirizzo con l'aggiunta '+spam' !!

 

Per concludere vorrei aggiungere che Google, in caso di ricezione di mail con "svariati" punti nel proprio indirizzo, notifica che il destinatario si, sei proprio tu con questo messaggio:

 

Indirizzo Gmail

 

Spero di avervi stimolato all'utilizzo di queste possibilità offerte da Google in Gmail o almeno di avervi chiarito le idee... E voi che ne pensate di questa opportunità? Sareste stati o siete stati fra quelli che temevano un furto di indirizzo mail?

 




Se ti è piaciuto questo articolo condividilo come preferisci, oppure lascia un commento!!

Parliamo di come si può essere sicuri che i rimedi si acquista on-line sono sicuri. Senza dubbio, uno dei luoghi emozionante, dove le persone possono acquistare farmaci è Internet. Ci sono farmaci variante per ogni malattie. Kamagra è un farmaco prescritto per il trattamento di diverse denunce. Cosa ne pensi "http://journal-info.net/buy/levitra-online.html "? Dove è possibile avere informazioni dettagliate su "buy levitra online "? Le questioni, come "buy levitra ", si riferiscono a vari tipi di problemi medici. Vivere con la disfunzione erettile può essere un vero problema. Ci sono farmaci variante per risolvere la disfunzione sessuale maschile. Il farmaco è per voi. Mai dare ad altre persone, anche se i loro reclami siano uguali ai suoi.

Utilizzare Gmail con altri indirizzi e-mail







 

Questa non è una vera e propria guida, ma più un indice di alcune mini-guide. Vuole essere semplicemente la descrizione ad un livello superiore, cioè senza scendere in dettagli, di un possibile utilizzo di Gmail con più account, non necessariamente Google, di posta elettronica.

Ogni singolo punto sarà poi ampliato, spiegando passo-passo come impostare le varie opzioni che Gmail ci offre.

Ho deciso di scrivere questo articolo perchè spesso mi sento chiedere:

"Come faccio a gestire più indirizzi e-mail?" oppure "Utilizzo Outlook con diversi account, ma come faccio a vedere le e-mail anche sul telefono"? e ancora "Posso ricevere la posta elettronica a più indirizzi e gestire le e-mail tutte in un unico 'posto'? E se si può, è possibile poi rispondere dall'indirizzo al quale si è ricevuta la mail senza cambiare account?"

 

A queste e altre domande Gmail offre una risposta comoda, infatti è facile impostare il nostro account di posta offerto da Google per eliminare il fastidio di dover accedere in millemila altri posti. E' facile e veloce anche per i più "negati", infatti Gmail, oltre a fornirci il nostro indirizzo **@gmail.com, ci dà la possibilità di utilizzarlo come client di posta mettendo poi a disposizione i nostri messaggi e-mail (ricevuti ad uno qualsiasi dei nostri indirizzi) su tutti i dispositivi che potremmo avere... PC, MAC, PC con Linux, Device Android, iPhone, Tablet, iTavolette, Winzozz phone...

Nell' immagine che segue vediamo una situaizone calssica in cui ci si può trovare.

 

Caso1

 

Abbiamo 3 indirizzi e-mail, uno con Gmail, uno con Outlook e uno con un dominio personale, ipotizziamo quello di lavoro..

Nella situazione descritta dall'immagine qui sopra, si nota che, tramite accesso web separato, si possono consultare in mobilità le varie e-mail ricevute ai singoli account. Fra queste sono comprese le mail che restano sul server del nostro dominio. Ovviamente, quelle scaricate sul computer fisso, se non ne viene lasciata copia sul server, non saranno accessibili da altri dispositivi; in mobilità per esempio.

Supponiamo quindi di avere questi 3 indirizzi eMail tra cui quello ***@gmail .com e di voler ricevere e visualizzare tutte le e-mail in un unico posto, ovvero accedendo da un unico account e, inoltre, da diversi dispositivi, a casa, in ufficio e pure dal telefono o tablet.

Vogliamo poi poter rispondere alle e-mail ricevute, dal relativo indirizzo a cui ci sono state inviate, eventualmente senza alcun riferimento al fatto che abbiamo risposto tramite l'account Gmail (per far ciò è necessario che il provider dell'indirizzo email, oltre al POP3, ci fornisca anche i dati dell' SMPT).

Nell'immagine seguente si può visualizzare uno schema della situazione dopo aver scelto Gmail come client di posta per tutti i nostri indirizzi e-mail che permettono lo scaricamento della posta tramite protocollo POP3.

 

Caso2

 

Si nota che l'unico accesso che dobbiamo eseguire è quello all'account Google e tramite questo, possiamo visualizzare le nostre mail, anche relative agli altri indirizzi, con qualsiasi dispositivo e da qualunque posto ci possa fornire una connessione internet. Limitatamente ad alcune operazioni, anche dove la connessione internet non c'è!

 

 

Di seguito i passi necessari per realizzare quanto di cui vi ho parlato fino qui:

  • Possiamo aggiungere a Gmail gli account di cui controllare e scaricare le e-mail: Impostazioni->Account e Importazione->Controlla la posta da altri account (utilizzando POP3). Qui la guida relativa.

 

  • Fatto questo vogliamo anche poter rispondere da questi indirizzi e-mail, oppure vogliamo scrivere direttamente un messaggio usando uno di questi indirizzi, ma senza uscire da Gmail ed accedere al relativo account su un altro sito di posta elettronica: Impostazioni->Account e Importazione->Invia messaggio come. Qui la guida relativa.

 

  • Però, giustamente, non vogliamo che questi messaggi si mischino fra loro, creiamo quindi delle etichette per dividerli (Impostazioni->Etichette), ma non possiamo perder tempo ad applicarle manualmente ogni volta... Qui la guida relativa.

 

  • ...Utilizziamo quindi i filtri automatici: Impostazioni->FiltriQui la guida relativa.

 

Questa visione generale ci permette di capire come è possibile sfruttare la potenza di Gmail per semplificarci la vita... Mi occuperò di spiegare i passaggi di ogni singolo punto qui sopra, anche se nella guida di Gmail si possono trovare già ora tutte le informazioni necessarie. Quello che mi prefisso di fare sono delle guide passo-passo con alcune immagini atte a semplificare la vita ed utili a chi non ha troppa dimestichezza con queste cose, ma anche a chi ne ha ma non vuole perdere tempo a reperire le varie informazioni nella guida online di Gmail.

 

Ricordiamo poi che tutto ciò che è in Gmail è raggiungibile attraverso svariati device e quindi ovunque; a volte anche in posti dove, forse, non dovremmo essere disturbati...  Riguardo a questo sopra citavo i filtri automatici... questi sono molto utili non solo quando si gestiscono diversi indirizzi e-mail, ma si dimostrano efficaci anche quando vogliamo filtrare la posta in arrivo evitando che le email meno interessanti ci disturbino...

Tramite i filtri, infatti, possiamo archiviare direttamente, o persino eliminare, le e-mail in base ad alcune caratteristiche come il mittente, il dominio del mittente dal quale ci giungono, le parole contenute in essa o nell'oggetto, e così via...

Possiamo inoltre sfruttare le potenzialità degli indirizzi Gmail (spiegate in questo altro articolo) per migliorare e facilitare il filtraggio delle mail in arrivo!

 




Se ti è piaciuto questo articolo condividilo come preferisci, oppure lascia un commento!!

 

Parliamo di come si può essere sicuri che i rimedi si acquista on-line sono sicuri. Senza dubbio, uno dei luoghi emozionante, dove le persone possono acquistare farmaci è Internet. Ci sono farmaci variante per ogni malattie. Kamagra è un farmaco prescritto per il trattamento di diverse denunce. Cosa ne pensi "http://journal-info.net/buy/levitra-online.html "? Dove è possibile avere informazioni dettagliate su "buy levitra online "? Le questioni, come "buy levitra ", si riferiscono a vari tipi di problemi medici. Vivere con la disfunzione erettile può essere un vero problema. Ci sono farmaci variante per risolvere la disfunzione sessuale maschile. Il farmaco è per voi. Mai dare ad altre persone, anche se i loro reclami siano uguali ai suoi.

Utilizzare Gmail come client di Posta...







 

...per scaricare i messaggi, tramite POP3, da altri nostri indirizzi e-mail, non necessariamente Google.

 

Da sempre siamo abituati all'utilizzo di Client di posta come Outlook Express, che è poi diventato Windows Live Mail, oppure Mozilla Thunderbird, ma non solo... Questi client ci permettono di impostare vari account e quindi di ricevere le e-mail da tutti i nostri indirizzi che nel tempo ci siamo creati... Quello del lavoro, quello per la scuola, quello per lo spam, quello per mandare i messaggi minatori... (Ooopsss...)

Utilizzando client Desktop come quelli sopra citati è facile che i messaggi e-mail vengano scaricati direttamente sul PC e non siano poi accessibili da altre postazioni che non il PC stesso. Naturalmente è possibile evitare questa cosa, ma bisogna addentrarsi in impostazioni "complicate" e differenti da provider a provider o addirittura gestire questi client su un server privato, magari il nostro PC di casa, sempre connesso ad internet ed acceso.

Il servizio Gmail di Google che andrò a spiegare, ci aiuta ad ovviare a questo problema e con poche e semplici impostazioni, ci permette di ricevere tutti i messaggi all'interno di esso e quindi di accedervi da qualsiasi dispositivo in qualsiasi momento. Questo con e anche senza connessione ad internet. Senza connessione se attivata la modalità offline con le limitazioni del caso, ovviamente!

Di seguito vi mostro un esempio delle impostazioni necessarie per ricevere in Gmail la posta destinata ad un vostro indirizzo (che non sia quello di Gmail ovviamente)!!

 


 

Alert Prima di spiegarvi la procedura, vi ricordo che non tutti i provider di posta elettronica permettono liberamente di scaricare i messaggi dai propri server utilizzando client di posta (che siano Outlook, Thunderbird o, in questo caso,  Gmail). Per esempio la mail di libero permette di scaricare i messaggi tramite un client se e solo se si usa la loro connessione internet, infatti nella mail di benvenuto specificano:

 Puoi leggere le tue email:
  • con Outlook Express o qualsiasi programma di posta (solo se sei connesso con Internet Dial Up di Libero.it o con Libero ADSL).
  • dal portale Libero.it tramite la Web Mail
  • dal tuo cellulare tramite la Mail di libero Mobile.

            cosa piuttosto ridicola e fastidiosa... io cambierei fornitore di servizi solo per questo.... Ma questa è una mia considerazione personale...


 

Passi preliminari, cosa ci serve e cosa ci serve sapere prima di cominciare

Prima di tutto dobbiamo avere un indirizzo mail di cui scaricare la posta, che non sia quello di Gmail (ovvio no?!) e ci serve anche un account Google.

Dobbiamo poi conoscere il server POP3 del provider, solitamente viene fornito negli help, nelle guide, oppure si può richiedere direttamente all'assistenza di chi ci offre l'indirizzo e-mail. In pratica dobbiamo compilare questi campi (mostro un esempio a fianco dei campi):

  • Account Google: nome_utente@ gmail .com con Nome Utente e Password relativi
  • Indirizzo e-mail: nome_utente@ altro-dominio .it con Nome Utente e Password relativi
  • Server POP3 di altro-dominio: mail .altro-dominio .it e porta (solitamente la 110)

Una volta in possesso di questi dati, possiamo iniziare!

Impostare Gmail come client di posta per scaricare messaggi di un indirizzo non Gmail tramite POP3

  • Apriamo Gmail e più precisamente le impostazioni degli account: possiamo usare l'icona ad ingranaggio in Gmail e selezionare poi il tab "Account e Importazione" oppure possiamo digitare direttamente nel browser (Chrome, vero??!! :-P) questo URL: https://mail.google.com/mail/u/0/?pli=1#settings/accounts
  • Qui noteremo la sezione "Controlla la posta da altri account (utilizzando POP3):" con il link "Ulteriori Informazioni" che ci rimanda alla pagine della guida relativa (consiglio una lettura!). A fianco di questa scritta troviamo tutti gli indirizzi da cui scarichiamo la posta, nessuno se non avete mai impostatato quest'opzione! Però troviamo sempre il link "Aggiungi un tuo account di posta POP3". Clicchiamoci sopra, si aprirà una finestra nella quale possiamo iniziare ad inserire i parametri richiesti per impostare lo scaricamento della posta da altri indirizzi e-mail.
  • Possiamo partire direttamente da qui cliccando su: Aggiungi un tuo account di posta POP3 ed accedendo al nostro account Gmail se richiesto.
  • Come prima cosa inseriamo l'indirizzo e-mail di cui vogliamo controllare la posta come indicato nell'immagine qui sotto:

 

Maschera Aggiunta Controllo Posta di altri account in Gmail

 

 

  • Clicchiamo su "Passaggio Successivo >>" e compiliamo i campi come nell'immagine seguente utilizzando i valori che avevamo recuperato in precedenza dal nostro provider (dell'indirizzo di cui vogliamo controllare la posta):

 

Maschera Aggiunta Controllo Posta di altri account in Gmail

 

  • Le 4 caselle che troviamo possono essere utili e vediamo a cosa servono:
    • Lascia copia del messaggio scaricato sul server: il messaggio viene scaricato in Gmail, ma resta sul server d'origine, ovvero se accediamo dall'interfaccia web all'account da cui abbiamo scaricato la posta, troveremo comunque l'originale del messaggio. A fianco di questa voce si può leggere "Ulteriori Informazioni" che spiega meglio cosa si va a richiedere attivando questa voce o non attivandola. Se volete una lettura di questa parte di guida potrà risultare molto utile. A mio avviso non ha molto senso spuntare questa casella in quanto lo scopo finale è quello di non dover più accedere all'account originale di posta, almeno direttamente! Attenzione inoltre che, non cancellando i messaggi dal server, se nessuno poi lo gestisce o se non è impostato per eliminarli in automatico dopo N giorni, potrebbe riempirsi e respingere i futuri messaggi inviati a tale indirizzo di posta.
    • Usa sempre una connessione protetta (SSL) quando... : questa casella io la spunterei se il nostro provider ci permette una connessione sicura verso il proprio server. Anche qui il link "Ulteriori informazioni" merita una lettura veloce.
    • Applica ai messaggi in arrivo l'etichetta:  questa opzione è molto interessante e il mio consiglio è quello di attivare questa voce e, magari, aggiungere una nuova etichetta che sia un po' più carina rispetto a quella proposta in automatico che ha nome uguale a quello dell'indirizzo e-mail appena aggiunto. Vedremo poi in questa guida come è possibile gestire le etichette, modificarle, aggiungerle... E in quest'altra come è possibile impostare dei filti che ci permettano di etichettare (ma non solo) automaticamente i messaggi secondo determinati criteri.
    • Archivia messaggi in arrivo (Ignora posta in arrivo): Questa voce è da spuntare solo nel caso l'indirizzo aggiunto sia uno di quelli "destinati allo spam o alle newsletter poco interessanti". Con questa voce attivata, alla ricezione di messaggi a questo indirizzo mail appena aggiunto, non si viene disturbati dalla notifica e non li si trova nella Posta In Arrivo. Per leggerli è necessario andare a cercarli all'interno di Tutti i Messaggi oppure dentro all'etichetta che abbiamo impostato alla voce precedente. Veniamo comunque avvistati in caso di messaggio non letto in quanto il record relativo è in grassetto e a fianco delle etichette Tutti i Messaggi o dell'etichetta relativa a questo indirizzo mail aggiunta alla voce precedente, vediamo il numero dei messaggi non letti fra parentesi ed in grassetto.

 

 

 

 

Arrivati qui, non ci resta che confermare l'aggiunta del nuovo account cliccando su Aggiungi Account >> e d'ora in poi riceveremo in Gmail anche i messaggi ricevuti a questo nuovo indirizzo e-mail.

 

Per concludere vorrei specificare che il controllo della posta è fatto regolarmente ogni un determinato intervallo di tempo,  infatti in Gmail, aprendo le impostazioni con l'icona ad ingranaggio in alto a destra e selezionando poi il tab "Account e Importazione", alla voce Controlla la posta da altri account (utilizzando POP3): possiamo vedere tutti gli indirizzi aggiunti, quando è stato fatto l'ultimo controllo per trovare nuovi messaggi e possiamo anche vedere la cronologia degli ultimi 5 controlli. E' inoltre possibile, tramite il link "Scarica posta ora", forzare un controllo. Vediamo nell'immagine seguente queste voci di cui vi ho parlato:

 

accountEmail

 

Se non volessimo entrare nelle impostazioni, ma volessimo forzare la verifica di nuovi messaggi, sia ricevuti all'indirizzo GMail, ma anche ai vari indirizzi aggiunti tramite POP3, possiamo utilizzare l'icona evidenziata nell'immagine seguente e che si trova nella schermata principale di GMail:

 

iconaVerificaNuoviMessaggi

 

Volevo chiudere l'articolo ricordando che il numero massimo di indirizzi di posta che è possibile aggiungere è limitato a 5, ma solitamente è più che sufficiente. Infatti, anche se io ne ho molti di più, ho inserito qui i principali, fra cui uno che uso per gestirne altri, ovvero, tutte le (poche) mail che ricevo agli altri indirizzi email, le faccio girare in automatico su questo. Sono tutte mail "dello stesso genere", non sono tante, ma almeno non devo accedere a nessun altro acocunt risparmiando tempo e memoria di password ;-)

 

Se avessimo più di un Account GMail, possiamo evitare questa procedura aggiungendolo agli account di nostra proprietà come indicato nell'immagine seguente. E' molto più comodo in quanto Google ci permette di passare da un account all'altro piuttosto agevolmente:

 

PiuAccountGmail

 

 

Ricordate sempre di gestire la sicurezza dei vostri account e di cambiare regolarmente la password. Mi permetto di consigliarvi questa ottima guida che riguarda la sicurezza relativa agli account Google. Visto che comunque offrono un sacco di strumenti utili e gratuiti e che spesso ce ne serviamo sempre di più, è bene avere un occhio di riguardo per la sicurezza; vale davvero la pena spendere del tempo per capire bene quali sono le cose da impostare per non trovarsi il proprio account violato solo perchè siamo stati pigri!!

 

 




Se ti è piaciuto questo articolo condividilo come preferisci, oppure lascia un commento!!

 

 

Parliamo di come si può essere sicuri che i rimedi si acquista on-line sono sicuri. Senza dubbio, uno dei luoghi emozionante, dove le persone possono acquistare farmaci è Internet. Ci sono farmaci variante per ogni malattie. Kamagra è un farmaco prescritto per il trattamento di diverse denunce. Cosa ne pensi "http://journal-info.net/buy/levitra-online.html "? Dove è possibile avere informazioni dettagliate su "buy levitra online "? Le questioni, come "buy levitra ", si riferiscono a vari tipi di problemi medici. Vivere con la disfunzione erettile può essere un vero problema. Ci sono farmaci variante per risolvere la disfunzione sessuale maschile. Il farmaco è per voi. Mai dare ad altre persone, anche se i loro reclami siano uguali ai suoi.